Tricky e la lasagna al ragù

Finalmente il weekend: tempi rallentati e relax, qualche ora di sonno in più e del tempo vero per cucinare vero.

E’ l’occasione giusta per un pranzo tradizionale da veri gourmet: una lasagna al ragù col macinato di carne fatto su il sabato mattina dal macellaio del negozio all’angolo, fatto cuocere lentamente nel pomeriggio mentre tirate la sfoglia a mano, con la besciamella fatta in casa in pochi minuti e il parmigiano reggiano.

Assemblate la vostra lasagna prima di preparavi per l’aperitivo del sabato e il mattino dopo la dovrete solo infornare per avere un pranzo meglio di quello di mammà.

Come sottofondo musicale Maxinquaye di Tricky (1995) ci sta alla perfezione, rilassato al punto giusto per accompagnarvi durante il vostro fine settimana da kings.

lasagna ragù

Ingredienti x2:

sfoglia all’uovo:

  • 1 uovo biologico;
  • 100 g farina;
  • un pizzico di sale.

ragù:

  • pancetta o guanciale;
  • 2 o 3 etti di macinato fresco di qualità, il mio era di vitello e suino;
  • un barattolo e mezzo di pomodori pelati;
  • 1 bicchiere di vino rosso;
  • sedano, carota, cipolla tritati finemente;
  • sale, pepe;
  • olio extra vergine d’oliva.

besciamella:

  • 500 g farina;
  • 50 g burro;
  • 500 ml latte;
  • sale, noce moscata;
  • parmigiano reggiano o grana padano grattugiato.

lasagna dettaglio

In un tegame versate tre o quattro giri di olio, fatelo scaldare e cuoceteci a fuoco lento le verdure, aggiungete quindi la pancetta e fatela rosolare un po’ a fiamma viva; aggiungete la carne e fate rosolare anche questa, sfumate con il vino, fatelo evaporare e coprite il tutto con i pomodori pelati schiacciati, assieme al loro liquido di conserva. Aggiustate di sale e fate cuocere coperto per almeno un’ora e mezza, a fuoco lentissimo.

Preparate la pasta all’uovo col mixer da cucina o a mano, quindi stendetela in una sfoglia più sottile possibile, tagliatela e lasciatela a riposare cosparsa di semola, poi sbollentatela per un paio di minuti in acqua salata con un goccio di olio.

Preparate la besciamella: due trucchetti veloci sono di evitare di preparare il roux, sciogliendo la farina in un goccio di latte e aggiungendola al latte che si scalda sul fuoco assieme al burro, oppure di cuocere il tutto al microonde mescolando di tanto in tanto, per poi emulsionare alla fine la besciamella con il frullatore ad immersione. Se lavorate a mano, mescolate continuamente fino a che la besciamella non si sarà addensata, conditela quindi con sale e un pizzico di noce moscata.

In una teglia rettangolare versate uno strato di besciamella, quindi poggiateci uno strato di pasta: copritelo ora di ragù, besciamella e parmigiano; sovrapponeteci uno strato di pasta e continuate a condire come per il primo strato fino a raggiungerne un numero di 5 o 6.

Cuocete in forno già caldo a 200°C finché i bordi della sfoglia non saranno dorati e croccanti. Potete mangiarla subito, o fra un po’, o domani, ed è buona pure fredda…ma chi resiste?!

Share Button