La terribile Scarfolk ed il loop della memoria

Scarfolk and the wrong ideas

Scarfolk is a town in north-west England that did not progress beyond 1979. The entire decade of the 1970s loops ad infinitum. In Scarfolk children must not be seen OR heard, and everyone has to be in bed by 8 p.m. because they are perpetually running a slight fever…

Intrappolata per sempre nel 1979, Scarfolk è una non troppo ridente cittadina del nord ovest inglese, e adesso è anche un libro edito da Ebury press.

Da un blog, che ha portato alla luce degli oscuri documenti provenienti dal fantomatico Scarfolk Council Archive, traspare una realtà parallela, a tratti horror a tratti satirica, in un’atmosfera surreale e bucolica, dove la comunicazione, l’advertising, la letteratura hanno subito un altro corso storico. Tutto è fermo nel tempo e gli abitanti sono intrappolati, anche loro ingialliti, in un loop infinito…Un approccio geniale a qualcosa che possiamo descrivere come fiction,
che può essere inquadrato come satira, con una grossa ricerca nel design, ed un immaginario grottesco ma credibile. Il tutto dalla mente di Richard Littler, che pare si identifichi nel sindaco della ridente cittadina.

Viviamo in un momento storico infarcito di nostalgia e derive e richiami ad epoche precedenti, la saga di un paesello del Nord Inghilterra messo in loop nei Settanta è quanto di più divertente e provocatorio si possa tirar fuori, in tempi come questi. Il retrofuturismo qui esposto ha per oggetto il controllo dei pensieri, la condivisione delle informazioni, il non-progresso, la civilizzazione estrema e la vita suburbana, il controllo delle masse, il razzismo, il sessismo, Discovering Scarfolk è tutto questo, è molto di più. Il libro è uscito da qualche giorno ed è acquistabile qui. Fate vobis.

FOR MORE INFORMATION PLEASE RE-READ.

Share Button