Stromberg Picks: 5 mix con l’infradito

stromberg picks
Tempo di vacanze, vicine lontane irraggiungibili arrivate sognate agognate concluse confuse future, e così via dicendo.
Il radar, com’è normale che sia ad ogni buon 30 luglio che si rispetti, almeno nell’area del bacino mediterraneo, è pressochè sgombro di fatti degni di nota. A parte ovviamente la calda estate politica italiana, ma non è questo nè il posto nè il post, quindi andiamo oltre.

Oggi vi portiamo almeno cinque bei mix e podcast che vale la pena ascoltare infraditati, bermudati, coi bikini se siete signorine, o il pareo, o come vi pare. Anche lo zoccolo di legno va bene, ma solo se ostinatamente strascinato. Stromberg torna con i suoi Picks, e sapete già di cosa si tratti. Se non lo sapete, preparatevi. E’ qui ed è adesso. Approntate il set-up per l’invasione del meglio suono. Offre Stromberg!

PUPA TEE – EXTRAVAGANZA CHAPTER 1
Usando le precise identiche parole del buon Tommy, trattasi di “(…)un’ ora di classico Rub-a-Dub pescato dal cestino dei 7″, registrato senza pretese ma con trasporto, in un pomeriggio di marzo. Storie di lenti ondeggiamenti di bacino, birrini che si scaldano in mano, paglioni(…)“. E’ già una hit qui in redazione. Pace ai nostri fratelli Ragnampizi.

SAM SWIG – ELEKTRIKLI TURKIYE
Sam Swig è un bravo ragazzo una brava ragazza di cui non sappiamo assolutamente nulla, se non che sta ad Oakland, California, e che dalla sua pagina soundcloud non è difficile trovare chicche audio di vario genere e natura. Di questo tape (sì, tape, cassettina, lato A e lato B), dedicato al funk turco e dintorni, Sam dice “Turkey in the 1970s was a hotbed of swirling psychedelia, electric intensity, and insane instrumentals, and I love them all(…)Yes, this is recorded directly from the cassette on which I compiled the songs. Real cassette quality in digital form. Ha! – and you’ll love every minute. I guarantee it! You can download it too!“. Sam è un bravo ragazzo una brava ragazza, ve l’avevamo detto. No?

PIPOMIXES – SP 1200 VOLUME 2
Restiamo in California, spostiamoci a Los Angeles, e cambiamo ancora suono e proposta. Pipo, amico, sei un pazzo. Però hai gusto, e ti rendiamo omaggio e merito. E a voi proponiamo una selezione di puro hip hop a 12-bit, un mix di brani golden age, tutti rigorosamente prodotti appunto col mitico campionatore E-MU SP1200, il classico dei classici. Prima di mettervi sulla sdraio, sappiate che il giovane, per realizzare questo mix, ha effettuato una meticolosa ricerca per stabilire quali pezzi fossero stati prodotti col sampler in questione, se e come, e quando, spulciando riviste, videotapes, vecchi magazines e fanzine. Solo dopo aver fatto le brave prove del nove ha messo insieme il tutto. Mania. Passione. Amore. Godimento.

J SAYNE – ITS A MADLIB INVAZION
J Sayne è probabilmente indiano, ma forse no…poche info su di lui, se non una bella collabo con Thaione Davis per un album qualche tempo fa. Comunque, sempre tempo fa, preparando una serata tributo a Madlib in un non meglio specificato club, il nostro si è ritrovato a riascoltare tonnellate di materiale del genio di Oxnard, ed ha deciso di creare un mix con buona parte delle sue opere meno sovraesposte mediaticamente, ma non per questo meno valide di altre, solo oscurate dall’abbondanza della produzione stessa. Sbattendovi un attimo trovate anche modo di scaricare liberamente il mix in questione, qui.

It's A Madlib Invasion by Jsayne on Mixcloud

DJ OTIS FUNKMEYER – CHOW MEI FUNK
Impossibile lasciarci e lasciarvi senza un minimo di funk, d’altronde. Ed eccovi un solidissimo mix del newyorkese Otis Funkmeyer, soul e funk su 45 giri come il Signore dei Dischi comanda. Stromberg non è rimasto impassibile al fascino della selezione, andando oltre al fatto che non sempre il mixaggio sia di gran livello, ma la profondità dei crates e la ricercatezza del suono meritano la nostra attenzione. E poi è funk, quindi è spettinato. Indubbiamente.

E siamo fuori augurandovi buona estate, amici del sole.

Share Button