Stromberg Picks: Danza et Decadenza

IMG_3980
Sgomberando il campo da qualsiasi dubbio circa la sua effettiva permanenza in carica al trono di imperatore assoluto di strettoblaster dot com, nonostante i rumors di una decadenza, dovuti in parte al protrarsi della sua assenza dalla redazione, Stromberg ci fa pervenire i suoi picks commentati a dovere per il venerdì, come farà del resto in maniera regolare in chiave pre-fine settimanale, da oggi in poi, a quanto si apprende da indiscrezioni trapelate alla macchinetta del caffè.

Una lista commentata e sragionata per aiutarvi ad affrontare e gestire sia le ore che vi separano dall’assoluta dissolutezza del vostro weekend, sia le ore che passerete, programmandole o meno, a fare qualunque cosa ed il suo contrario, durante i nefasti giorni di questo freddo fine settimana novembrino. Il compito di Stromberg oggi è di proporvi musiche e personaggi pro mille danze. Preparate gli scaldamuscoli, si va.

Carlos BerriosAfter Dark Mix 1986
Spazio all’immaginazione, e via alle danze sfrenate. Il primo a darvi una mano a scaldarvi e a fare i bravi sul dancefloor è Carlos “After Dark” Berrios, un colombiano di New York, che pochi probabilmente conosceranno, ma trattasi di un signore che ha iniziato come dj negli anni Ottanta, e si dedicato per lungo tempo all’editing reel 2 reel, prima di fondare la Hit Squad con Omar Santana, far firmare un paio di artisti minori a varie etichette dance ed hip hop nei Novanta, e diventare attore e regista. Questo suo megamix demo, come si chiamavano ai tempi, è una roba del 1986 editata a mano con una bobina Akai dell’epoca, giusto per impratichirsi…Peccato non sia scaricabile, comunque…apri il cerchio, dai.

Arni KristjanssonBoogie Mixx 6
Cambio in consolle, ed è la volta di uno svedese che vive in Giappone. Te l’immagini? Cosa ci può essere di più avanguardista e hip di un DJ svedese appassionato di design che vive in Giappone, scrive e fotografa per il Japan Times, insegna musicologia, e colleziona italodisco, boogie e funk Ottanta? Il suo sito parla chiaro. Inutile dirlo, altro che barbetta e risvoltino al pantalone, qui non c’è segno di decadenza alcuna, questo è future flavour allo stato puro. Inoltre, il ragazzone venuto dal freddo rende scaricabile questa figata. Ringrazialo, ed intanto ballatela.

NiceiceEducation Mix pt. 2
Altro deejay, altra danza. Un perfetto sconosciuto, di cui non sappiamo nulla, questo signore con un nome freschissimo, ai limiti del buffo, molto Ottanta comunque. Niceice, e non sapere altro. Infatti, come spesso capita, questo signore ha edito sul suo anonimo profilo soundcloud, parco di informazioni, un mix che la Vecchietto Posse ha votato all’unanimità per l’inclusione immediata in lista per le danze. Permanendo sul tema eighties che oggi pervade la sala del trono, un mix in cui la discomusic flirta con il rap, rudimentalmente funky nei suoi primi vagiti su vinile. Se non hai la tuta ed un paio di pattini a rotelle per il sabato, procurateli.

AeroplaneAll Night Long Funk & Boogie Edition
Se avesse mantenuto il suo vero nome all’anagrafe, Vito De Luca avrebbe un ulteriore tip antidecadenza. Ciononostante, il giovine italo-belga, di base tra le nuvole sopra Bruxelles, passa la nostra selezione grazie al gusto musicale che in pochi anni, sotto lo pseudonimo Aeroplane, lo ha reso un deejay ricercato ed un remixer raffinato. Il mix che vi proponiamo di seguito è un gentile promozionale in libero scaricaggio per una serata tenutasi a Londra qualche mese fa. Il play è ok, e se la sensazione di decadenza non passa, siete effettivamente decaduti.

LTJ ExperienceMix for Love in Slow Motion
Dopo questa scarica di mazzate dance per il weekend superfresco, chiudiamo con uno dei decani di casa nostra, quando si parla di viniloni groovosi e bella vita, il buon Luca Trevisi, il signor Hot Groovy Records. Deejay, produttore, consigliere e pusher vinilico di fiducia di molti altri deejays e produttori, in diretta dal suo antro magico nelle campagne bolognesi, recentemente è stato proiettato in Lituania, per suonare un pò. E per invogliare i lituani, notoriamente restii agli acquisti di boogie a scatola chiusa, a partecipare numerosi al party in questione, ha confezionato un mix semplice e gustoso di una buona oretta di godibile sound. Per il pre come per il post, questa è per tutti noi la più degna chiusura dei picks odierni.

Share Button