Pappa col pomodoro e Hi-Tek

Negli ultimi anni, dopo decenni di consumismo becero e sfrenato, è finalmente cresciuta l’attenzione per il valore del cibo (grazie, crisi economica): sono tanti i ristoranti che offrono esplicitamente la possibilità di portare via la cosiddetta doggy bag (gli avanzi della cena) e ancora di più sono i siti web e gli show televisivi che propongono la cucina del riciclo.

La nostra tradizione italiana è costellata di ricette locali tutte all’insegna del no agli sprechi e la cucina toscana particolarmente annovera al suo interno alcune preparazione meravigliose ed economiche, come la pappa col pomodoro.

E’ un piatto, vegano e sano per natura, che preparo spesso quando ho del pane in avanzo e che mi viene in mente quando riascolto Hi-Teknology di Hi-Tek, disco del 2001 carico di collaborazioni d’eccellenza.

pappa col pomodoro

  • pane raffermo, privato della crosta (se usate del pane con una crosta leggera, potete mantenerla);
  • uno o due barattoli di polpa di pomodoro di qualità (meglio ancora col pomodoro fresco, ma solo durante la stagione estiva);
  • uno spicchio d’aglio;
  • olio extra vergine di oliva;
  • sale e pepe q.b.;
  • 1 dado da brodo vegetale biologico;
  • basilico fresco o surgelato

Tagliate il pane raffermo a fette e strofinatele con l’aglio, quindi fatelo a pezzetti. In un largo tegame fate soffriggere l’aglio che vi avanza in olio, poi poggiateci il pane e fatelo ben insaporire.

Coprite con la polpa di pomodoro, fate cuocere per 5 minuti, quindi coprite di brodo per far ammorbidire ancora meglio il pane e lasciatelo andare coperto a fuoco lento finché non avrete una consistenza “papposa”.

Aggiustate di sale e pepe, mescolate bene e aggiungete il basilico, quindi servite, se volete spolverizzando di pecorino o parmigiano e, se avanza, la pappa col pomodoro è un piatto delizioso anche freddo, conservato in frigo in un contenitore ermetico.

Share Button