Miguel Gutierrez e il taglio perfetto

de15e0622cb211e3984322000a1fcb7e_7
Chi non ha mai provato il piacere delle setole che spalmano la crema sul viso, forse non capirà.
Lo strappo leggero e fermo della lama sulla pelle, il sottile tendersi di questa all’impatto col dopobarba, i riti del prima, del durante e del dopo: l’atmosfera del salone da barba, o barbershop che dir si voglia, per noi uomini ha un che di impagabile. Un fascino fuori dal tempo, che passa per mille dettagli. Dal design spesso obsoleto di molte delle botteghe in questione, agli accessori, alle storie del titolare e dei suoi avventori, tutto questo rappresenta un mondo ed una cultura a parte.

La storia che vi raccontiamo è quella di Miguel Gutierrez, e del suo alter ego, The Nomad Barber: tutto parte da un salone da barba di Liverpool, Regno Unito.

Giovane e talentuoso barbiere, già all’inizio della sua carriera Miguel gira il mondo, dall’Inghilterra all’Australia agli Stati Uniti, partecipando alla creazione ed al lancio di diversi saloni di successo, oltre che a gare importanti di settore, che naturalmente vince, lavorando per star del cinema e della moda, partecipando a photoshooting patinati e ritagliandosi una posizione rilevante all’interno della scena mondiale, grazie alla padronanza della nobile arte.

Un giorno, non molto tempo fa, decide di dare al suo lavoro un taglio diverso, è il caso di dirlo, e lo unisce alla sua passione per i viaggi, nello spazio e nel tempo. Il 12 giugno scorso, in occasione del decimo anniversario della sua attività, parte alla volta di Atene, in Grecia, per scoprire le radici e la storia dell’arte della toeletta maschile, che proprio gli antichi greci diffusero in Europa. Da lì alla Turchia il passo è breve, e queste sono le prime tappe di un vero e proprio pellegrinaggio che lo porterà in giro per tutto il mondo.

L’obiettivo sarà di imparare le storie e le tecniche di barbieri sparsi tra i cinque continenti, e raccontarli, a sua volta offrendo tagli nei luoghi più disparati e pittoreschi a chi lo vorrà, riportando tutto in tempo quasi reale sul suo sito ed attraverso i social network, per scoprire e far scoprire come un commercio le cui origini risalgono al 3500 A.C. sia variegato e cambi da paese a paese, da un luogo all’altro.

Sul sito di Miguel potete trovare il dettaglio del suo action plan, scegliere su quale network seguire le sue avventure, e capire fino a che punto lui sia realmente nel viaggio. Qui di seguito vi lasciamo i primi video che documentano il suo fare. In entrambi i casi, godetevi le immagini, e…orecchio alle musiche…


Share Button