Groovy Picks: 5 album di fine estate

Inizio di settembre infuocato, veramente tante le release di artisti ed etichette dopo la pausa estiva – naturalmente per chi di loro si fosse fermato: con la benedizione di Stromberg, da oggi andremo a proporvi i Groovy Picks, la selezione delle nuove uscite più grooviche in circolazione.

Andiamo subito!

Lee – noname

Facciamo in pratica il giro del globo, e partiamo proprio dall’area geograficamente più lontana alla nostra penisola, il Giappone. Asano Ryuhei, produttore e mc proveniente da Fukuoka e attivo sotto l’alias di Lee, ci propone il suo ultimo beat tape, intitolato noname. Stile nel making beat e nel campionamento molto vicino a quello di Onra, riconducibile a quest’ultimo specie per l’uso di vocal sample orientali e drum break ripresi per intero. Altro tratto distintivo è l’inserimento di pianoforte e tastiera, a tratti distorti, e nella maggior parte dei casi colonne portanti delle melodie. 22 le tracce totali del tape, acquistabile dal bandcamp dell’artista.

Iamnobodi – Elevated

Sorvoliamo il Pacifico ed atterriamo a LA, dove abbiamo ancora una volta il piacere di ascoltare un progetto marchiato Soulection. Dopo la recente uscita di Dpat, la label ci propone nuovamente un produttore giovane e talentuoso, da tenere sicuramente d’occhio: Iamnobodi, proveniente da Dusseldorf (Germania), è fuori con il primo estratto da Elevated, “Maputo Dance”. Percussioni sincopate, mixate ad elementi elettronici, dove chorus e qualche nota di synth si aggiungono e completano l’atmosfera. Progetto fuori l’1 Ottobre.

Fitz Ambro$e & Ohbliv – Zen Vapors

Torniamo in Europa ed ancora una volta ci imbattiamo in una vecchia conoscenza, la Cascade Records. Etichetta parigina sempre attiva, che stavolta porta alla nostra attenzione Zen Vapors, album strumentale realizzato da Fitz Ambro$e (nato in Nuova Scozia ed attualmente residente a Tokyo) e Ohbliv (proveniente da Richmond, USA). Non si tratta di un progetto realizzato a 4 mani, i produttori hanno lavorato separatamente a 7 beat ciascuno, poi raccolti in un’unica uscita in vinile. Ogni strumentale è un viaggio a sé stante, profondamente influenzato e caratterizzato dal tipo di sample utilizzato: “Faiff” ad esempio (il primo estratto), è forgiato da “You used to love me” – storica traccia di Faith Evans – grazie al campionamento del basso, veramente corposo e portante. Disco già disponibile per l’acquisto in tutti i formati dal bandcamp della Cascade Records.

HDADD – Mondo Mzk

Dalla Francia all’Italia, Queen Spectra è l’etichetta che propone l’uscita di Mondo Mzk, ultima fatica di HDADD: ascolto molto impegnativo, 23 strumentali che si alternano bene e che trasportano l’ascoltatore in un universo parallelo, sound davvero particolare e – diciamo – da interpretare. Sicuramente non inquadrabile nella classica definizione di disco Hip Hop, Mondo Mzk respira in orizzonti molto vicini all’elettronica progressiva e sperimentale, a tratti sembra di essere al cinema o di avere nel player la soundtrack di una pellicola fantascientifica. Progetto da interpretare, in vendita sin dal 5 Settembre, data di pubblicazione.

Quelle Chris – Shotgun & Sleek Rifle

Torniamo negli States e accogliamo di nuovo – e felicemente – tra le nostre pagine Quelle Chris, artista di Detroit trapiantato sulla West Coast e recentemente affiliato al Mello Music Group. Quello che vi riproponiamo è il progetto con il quale il producer/mc si è fatto conoscere dall’etichetta di Michael Tolle, infatti già lo segnalammo al tempo dell’uscita. Shotgun & Sleek Rifle, è la carta che lo ha fatto diventare parte del collettivo nel quale militano underground superstar come Apollo Brown e Oddisee. Proprio per ricordare e rinnovare l’apprezzamento di questa uscita, il MMG ha deciso di riproporlo agli ascoltatori: tutti i follower dell’appena citato collettivo saranno entusiasti della trovata; sia alle macchine che al microfono Quelle ha uno stile inconfondibile, marchiato a fuoco dal suo passato musicale rock ed elettronico. Tutti i brani aperti da un basso vibrante, che subito riempie le cuffie e stende il tappeto per il resto degli elementi del beat. Da sottolineare le collaborazioni presenti al suo interno, tra le quali troviamo un super Roc Marciano, accanto Danny Brown e Denmark Vessey, tra gli altri; i brani che di sicuro meritano di più sono “Shotgun” e “Symbolic (Basquiat)”, buon ascolto. Uscita da supportare, a tutti i costi, ancora acquistabile dal bandcamp del Mello Music Group.

(Francesco Ursini)

Share Button