La Batteria – Formula (Video)

la batteria
Un viaggio mozzafiato all’interno di un synth. In tutti i sensi.

Un artigiano sapiente, depositario dei segreti delle macchine del suono, e testimone diretto dell’epopea dei sintetizzatori analogici, è il protagonista di Formula, il singolo del gruppo romano La Batteria, per l’occasione accompagnato dai synth dei Patchani Brothers. Ma aspetta: lo sai cos’è La Batteria?


Gruppo di uomini e donne specializzati nel perseguire rapine a banche, uffici postali, gioiellerie. La struttura della «batteria» è orizzontale, con parità di grado fra uomini e donne ed è comunque quasi sempre finalizzata a pratiche anti-capitalistiche e anti-borghesi. L’aspetto illegale delle loro azioni si potrebbe collegare anche alle agitazioni politiche e sociali dell’epoca dei cosiddetti anni di piombo.


Il gioco di richiami inizia qui. Cinema, musica da colonna sonora, fine Sessanta Settanta Ottanta, artigianato. Un’Italia che molti di noi hanno conosciuto di sfuggita, Roma sullo sfondo, una dimensione sanamente provinciale ma con un appeal mondiale, con attenzione al dettaglio e cura del particolare. Gli ingredienti per farci apprezzare la mossa ci sono tutti. Adesso andiamo a noi.

Gruppo di cinematic prog-funk, come amano definirsi, David Nerattini, Emanuele Bultrini, Paolo Pecorelli e Stefano Vicarelli umilmente ti dicono che, dal 2012, attraverso La Batteria, usando strumenti vintage, rivisitano colonne sonore e library music. In realtà trascrivono nel presente, attualizzandolo e rendendolo in versione “senza tagli”, tutto il fasto della cultura musicale italiana, in particolare romana, legata a Cinecittà ed al mondo che intorno ad essa girava, ai good ol’ days. La loro pagina FB è esplicativa a sufficienza, se vi interessano i nomi ed i punti di riferimento musicale. Ma con un minimo di sforzo ci si arriva anche senza.

Ognuno dei componenti la band proviene da realtà musicali di estrazioni diverse tra loro, eppure affini e complementari, la qual cosa forse rende anche più facile la trascrizione in musica di ricerca e gusto che travalicano i generi, e portano appunto al funk come stato mentale. Quindi non stupitevi se sentite riflessi di rock, jazz, hip hop, blues, hardcore, progressive, e via discorrendo. Tutto questo è normale. Tutto questo è ricchezza. Ottimo colpo della romanissima Penny Records. Lo potete acquistare online da Goodfellas, anche in vinile.

Formula, il nuovo singolo (dopo il dolceamaro Chimera) che vi portiamo per introdurvi ai ragazzi, si affida alle immagini girate dai videomakers Paolo Barberi e Gabriele Gianni nel laboratorio di Cesare Bernardini, uno dei migliori rappresentanti della generazione di tecnici che hanno dedicato la vita all’affascinante mondo dei sintetizzatori. Un mondo che in piena epoca digitale e a distanza di decenni, riesce ancora a suggestionare profondamente, trasformando corrente elettrica in musica evocativa.

Alert: chi dice Calibro 35 è fuoristrada.

Share Button