Groovy Picks: 5 acquisti a “scatola chiusa”

Autumn_by_Yagoryo

Tante volte si parla di spessore, di qualità e di bellezza in riferimento alla musica ed ai dischi in genere, alla loro durata – e resistenza, aggiungerei – nel corso del tempo. Ma come identificate e definite un disco “spesso”, bello peso ed impegnativo, per il quale potete permettervi un acquisto a scatola chiusa? I metodi per me sono molteplici, alcuni fanno riferimento alle caratteristiche prima elencate, altri escono fuori dai canoni e dai limiti del giudizio strettamente musicale e critico.

In campo artistico è difficile dichiarare con assolutezza ed oggettività le qualità di una composizione, valutare e dire “Questo bello, questo brutto”. Personalmente mi basta mettere le cuffie e vedere che succede dopo qualche repeat dei brani in questione. Definirlo a parole non mi risulta possibile, ma forse potete capire qualcosa tramite gli ascolti che vi propongo a seguire. Dischi in uscita, o da poco fuori, che io in primis avrei comprato a scatola chiusa. Il tutto a mio vantaggio, visto le perle che sarei andato a scovare.

Il concept che unisce i pezzi di seguito selezionati è la solidità della musica proposta, che si tratti di ragazzi alle “prime” uscite o di artisti dal background monumentale: musica di un certo livello, della quale è possibile apprezzare sia la creatività e le nuove forme che prende, sia il comune denominatore che l’unisce anche a quella passata, ovvero il groove profondo e netto, riconoscibile e solido. Poche chiacchiere, tanto sudore e fotta sul beat. Delusioni? Arrabbiature? Avete sbagliato zona, guys. A voi le nuove uscite grooviche pt.3, fatevi un regalo.

Black Milk – No Poison No Paradise

La fucina di talenti che è la città di Detroit continua ad affermare e rinnovare sé stessa, Black Milk ne è il testimone: erede ed elevatore del sound dilliano, il producer/mc è da poco fuori con No Poison No Paradise. Atmosfere cupe e nuove nell’album, capitolo unico nella discografia dell’artista per il momento, almeno stilisticamente parlando. L’avevo già lodato introducendo il primo estratto Sunday’s Best/Monday’s Worst, un ascolto vi rapirà/aprirà. La Fat Beats Records supporta Black Milk, limited edition del disco già acquistabile. Attenti agli ospiti…

Freeze Fred & Folto Cee – Adamantio EP

Non mi capita spessissimo di parlare di musica nostrana, ma stavolta lo faccio a tutta carica e con il massimo della cura possibile: si confermano proprio bravi Freeze Fred e Folto Cee, fuori con il tanto atteso Adamantio EP. Ne avevano già anticipato qualche brano, e proprio questa attesa ha accresciuto la mia curiosità, ripagata dalle proporzioni dei brani proposti. Flow e incastri di Fred da cecchino, mirano e fanno centro nell’ascoltatore con precisione struggente; quest’ultimo, allo stesso tempo, si trova completamente invaso e quasi ipnotizzato dalle musiche di Folto: proprio bravo il produttore di Ancona trapiantato a Milano, il funky groove che lo caratterizza è da inserire tra i segni particolari nei documenti d’identità. Free download e tasto play, easy way per l’ascolto.

L’Orange & Stik Figa – The city under the city

Tanto affetto e stima per Michael Tolle & Co.: il Mello Music Group mitraglia i suoi follower in continuazione, e con che uscite! Sarò monotono, ma il nuovo disco di L’Orange e Stik Figa è una bomba. Il singolo Monochrome diresse già la mia attenzione verso questa uscita, attenzione ripagata pienamente per quello che è il risultato finale di The city under the city. Game over se non amate il sampling ed il sound MMG in generale, avete vinto tutto in caso contrario. 15 tracce totali, tante collaborazioni, 8 $ e ve lo ritrovate nell’hard disk, fresco fresco.

Kool G Rap & Necro aka The Godfathers- Once upon a crime

Kool Genius of Rap. NYC King. Dj Polo’s official Mc. Rhyming master. Basta! Ho già detto troppo su questa leggenda proveniente dal Queens che, dopo anni ed anni di attività – non sentendo giustamente l’età e non curandosi della critica in generale – si presenta in coppia con Necro per il disco Once upon a crime. Il fratello di Ill Bill ha quindi il meritato privilegio di lavorare a stretto contatto con KGR, e per l’occasione formano il gruppo The Godfathers da circa un anno.  I due saranno fuori con l’album il 19 Novembre, ed il video di Heart Attack è già fuori (diretto dallo stesso Necro). Non fatevi scappare questa chicca, real knowledge.

Mellowhigh – Mellowhigh

L’inedito trio Mellowhigh è composto da Hodgy Beats, Domo Genesis e Left Brain, il 31 Ottobre sarà online il disco omonimo alla formazione appena introdotta. Chi ci segue avrà di sicuro notato anche la nostra passione per casa Odd Future, e di certo 3 elementi di questo calibro non possono passarci di fronte inosservati. Ritmi sincopati, voci ruvide e sporche si incollano alle strumentali e non le mollano più. Giovani e scalpitanti, alla perfezione ed al loro agio tra tutte queste uscite spesse, vista la vena creativa e il prodotto finale propostoci di volta in volta. Qualcosa del disco è già visibile/ascoltabile, vi rimando però al brano Extinguisher.

(Francesco Ursini)

Share Button