The Blast Podcast #47: Ovaldo Pupetti – Grazie al Sax

blast-podcast-ovaldo-pupetti-grazie-al-saxE arriva l’ennesima volta in cui non ci arrendiamo alla fiacchezza del periodo, tanto non ci interessa l’imperversare di Sanremo e delle sue manfrine mediatiche, sempre più scialbe e distanti dalla realtà e dai pensieri nostri. D’altronde, non siamo nemmeno lontanamente scalfiti dalla attuale penuria di interessanti novità sul nostro radar, cambiamo velocemente canale e volgiamo serafici in direzioni nuove, le stesse che presto saremo felici di condividere con voi che ci seguite.

Intanto, per la rubrica settimanale nota ai più col nome di The Blast Podcast, la detonazione odierna è vieppiù casalinga del solito, a cura del nostro beneamato O.P., il quale per l’occasione diviene filologo d’annata, nei panni dello storico musicofilo Ovaldo Pupetti. Il P. nazionale quindi, senza farsi pregare, regala nuove emozioni a base di vinile originale dai suoi scaffaloni, con tanto di sax alto e ritmi manco avessimo ancora con noi il mai troppo compianto Fausto.

Nelle parole del buon Pupetti il tutto è

Dinamite pura. Che si dorma o che si sogni, questo è il momento di stendersi. Le note di sax accendono melodie perverse, straconosciute o rarissime che siano, dall’andatura mielosa e sostenuta allo stesso tempo. C’è chi le chiama cover. Se la linea che divide l’arte dall’amore fosse una strada, su questa vi sarebbe una Citroen Pallas con dentro una coppia, diretta verso un posticino appartato, e dentro il mangianastri questa roba qua.

(Silenzio. Lunga pausa, circa 30 minuti, nda).

Pardon pour el linguaggio.

DOWNLOAD: The Blast Podcast #47 – Ovaldo Pupetti presenta Grazie al Sax

The Blast Podcast #47 – Ovaldo Pupetti in Grazie al Sax by Strettoblaster on Mixcloud

Share Button