Ascolti: Apes on Tapes – Pitagora’s Bitch (2014)


Warning: Illegal string offset 'filter' in /home/fabioruolo/webapps/strettoblaster/wordpress/wp-includes/taxonomy.php on line 1442

apes on tapes

Apes on Tapes sono Joe Antani, Shapka e Dyami Young: un trio dedito a quello che qualche anno fa si sarebbe chiamato wonky-beats, oggi non so, di base strumentali storte basate su batterie hip hop, e ampio utilizzo dell’elettronica. Il nome più facile da citare è sicuramente quello di Flying Lotus, per darvi un riferimento, in particolare quello dei suoi primi album, classici del genere quali 1983 e Los Angeles.

Il trio, in giro già da molti anni, e attivo soprattutto nella dimensione live, è fuori dall’inizio dell’estate con questo Pitagora’s Bitch, il primo di due lavori previsti per il 2014. L’Ep è composto da sei pezzi, tutti giocati sulle collaborazioni, a costruire un’ossatura tanto rischiosa sulla carta quanto efficace nella pratica. L’idea infatti si rivela vincente, perché ognuno dei personaggi chiamati a collaborare lascia la propria impronta, e ben si amalgama al suono Apes on Tapes: un suono secco, cocciuto, tipo la scimmia di Stanley Kubrick quando dà la famosissima mazzata.

Il campionissimo B.Kun porta gli scratch, Godblesscomputers l’inconfondibile tocco malinconico, Millelemmi il rap ultra-tecnico ultra-toscano, Desanimaux invece non lo conosco quindi sinceramente non riesco ad interpretare il contributo al brano, ma mi sono segnato il nome, e faccio professione di ignoranza.

Tra i brani, tutti comunque di notevole fattura, scelgo sicuramente Cattle-Star Galak-Tikal, con B.Kun aka Bioshi Kun, uno dei turntablist più forti dello Stivale. Negli ultimi anni il mondo dello scratch si è un po’ isolato rispetto a quello del rap e dell’elettronica, per colpe reciproche. A mio parere c’è bisogno di un ricongiungimento, e la traccia in questione – da cui è stato tratto anche un video animato, visibile qua sotto – spero spinga altri produttori elettronici a tornare ad utilizzare lo scratch nella propria tavolozza sonora. Detto questo: buona visione!

Share Button